Isola di Tavolara – trekking e ferrata


Acquista su


amazon


icona streetlibstreetlib

Isola di Tavolara – trekking e ferrata

Isola di Tavolara

trekking e ferrata

  • Difficoltà: Escursionisti Esperti Attrezzati
  • Lunghezza: 5,5 km
  • Tempo stimato: 4 ore circa
  • Località: Isola di Tavolara – Sardegna
  • Guadagno di altitudine: +700 m
  • Perdita di altitudine: -700 m
  • Altitudine minima: +1 m
  • Altitudine massima: +562 m
  • Punti di interesse: Porto San Paolo – Isola di Tavolara – Spalmatore di dentro – Punta Cannone

tempFileForShare 20231121 000208

Hai voglia di staccare dalla routine ed immergerti nel verde per un giorno?

Ti piace il trekking ma non hai la possibilità di percorrere lunghi cammini?

Vuoi fare dei test e prepararti alla tua prossima traversata? 

ONE DAY OUT

Escursioni giornaliere


tavolara trekking ferrata

Camminatori! Oggi vi portiamo sull’Isola si Tavolara, una delle isole più iconiche della Sardegna, saliremo fino a Punta Cannone. Un trekking fisicamente impegnativo con i suoi 700 metri di dislivello positivo e un piccolo tratto di ferrata per raggiungere la vetta, che regala una vista panoramica sulle due isole. Siete pronti a salire sulla vetta del Regno di Tavolara?

Il percorso ad anello è stato tracciato da Nico Colucci.

Come arrivare, il traghetto: Porto San Paolo – Tavolara

Camminatori! Se state pensando di navigare verso l’Isola di Tavolara, siete nel posto giusto! Per iniziare questa avventura, dovete salire a bordo del traghetto da Porto San Paolo. I tragitti iniziano ogni mattina alle 9:00 e continuano fino alle 18:00, garantendo flessibilità per tutti i tipi di esploratori. Consiglio: evitate la coda e assicuratevi di prenotare in anticipo clicca qui!

Ora, per quanto riguarda i prezzi, niente paura! Il biglietto di andata e ritorno ha un costo ragionevole di circa 20 euro a persona. E se volete portare con voi la vostra bicicletta da esplorazione, c’è un piccolo supplemento di 5 euro. Quindi, prendete i biglietti, preparatevi a sbarcare sull’isola!

Trekking verso Punta Cannone, cima di Tavolara

Benvenuti sull’Isola di Tavolara, dove il trekking è una danza tra la natura selvaggia e l’emozione dell’avventura! Ci troviamo sullo Spalmatore di Dentro, una lingua di terra rivolta verso la Sardegna. Questo è il cuore pulsante dell’isola, punto di attracco e dimora dei fortunati pochi che chiamano Tavolara casa. Incontra il bar funzionale ma abbastanza rilassato nei tempi di gestione, i ristoranti e le spiagge incantevoli, il luogo dove la maggior parte dei turisti si fermerà a godere dell’Isola.

Ma noi siamo Camminatori Cretini e non dei semplici turisti! Il nostro trekking comincia con la brezza marina mentre seguiamo il sentiero costiero. Rocce e panorami spettacolari ci accompagnano lungo questa prima fase, ma non temere, la vera avventura deve ancora venire. Mentre ci addentriamo nell’interno dell’isola, la vegetazione diventa la nostra compagna fedele, offrendoci un rifugio ombroso durante le calde ore del giorno. Ogni passo è un progresso, e ogni passo ci avvicina sempre di più alla parte più alta. 

Quasi da metà dell’ascesa ci ritroveremo in compagnia di cordicelle e rami di Ginepro che ci guidano lungo il sentiero. Non solo rendono il percorso più sicuro, ma aggiungono un tocco divertente e atletico all’intera esperienza. Ogni conquista in questi momenti è una vittoria sulla sfida e ci spinge sempre più vicino al culmine della nostra avventura.

Nella parte sommitale la vegetazione lascerà il posto alla roccia e lì dovrete tirare fuori dallo zaino l’attrezzatura per la via ferrata, quindi imbrago, casco, dissipatore e guanti (facoltativi solo i guanti). Cliccate qui se volete avere un’idea su cosa è necessario per affrontare una Via Ferrata.

La via ferrata per Punta Cannone sull’isola di Tavolara

La parte sommitale del percorso che conduce a Punta Cannone sull’Isola di Tavolara è una vera e propria sfida verticale per gli amanti dell’avventura. Dopo il trekking ci troviamo di fronte alla via ferrata, un’opzione per chi cerca l’emozione di arrampicarsi fino alla vetta.

Con attrezzature di sicurezza a disposizione, ci agganciamo a delle corde e iniziamo l’ascesa. Una piccola terrazza ci porterà al secondo attacco della ferrata dove troveremo il cavo d’acciaio, chiodi e staffe. La verticalità della parete ci regala un’adrenalina unica, mentre la vista si estende sull’infinito blu del mare sottostante.

Passo dopo passo, le staffe metalliche ci offrono punti sicuri per progredire. Il panorama si amplia man mano che saliamo, regalandoci una prospettiva senza eguali. La sensazione di conquistare la cima è impareggiabile. Punta Cannone, con i suoi 565 metri, diventa il nostro palcoscenico panoramico personale, offrendoci un panorama a 360 gradi su questo angolo incontaminato del Mar Tirreno.

20230928 121349

Curiosità su Tavolara: il regno più piccolo del mondo

Miei prodi camminatori, preparatevi a immergervi nella storia unica di Tavolara, il regno più piccolo del mondo, e vi assicuro che questa non è la solita fiaba!

Tutto ha inizio su questa minuscola isola nel Mar Tirreno. Immaginatevi un re carismatico e concreto: re Paolo I.

Originariamente un pescatore, un bel giorno si trova a bordo di una barca che naufraga proprio di fronte a Tavolara. E come nelle storie classiche, la sorte è dalla sua parte. Gli isolani lo accolgono a braccia aperte e, beh, il destino fa il suo gioco.

Il pescatore naufrago decide che Tavolara sarà il suo regno. Ma attenzione, non si tratta di un regno come quelli che vedete nei film con castelli maestosi e giardini incantati. No, questo regno è più come una grande famiglia, con pochi abitanti che conoscono tutti i segreti dell’isola.

E così, senza troppi fronzoli, Tavolara diventa il regno più piccolo del mondo, con il suo re affabile che indossa corone fatte di conchiglie e governa con saggezza su questo piccolo angolo di paradiso. E pensate un po’, il re Paolo I non si accontenta solo di regnare ma, con il suo carisma, convince persino le nazioni confinanti a riconoscere la sua “monarchia”.

Ma la storia non finisce qui, amici. C’è una regina che completa questo regno da favola. La regina Adelaide, un’artista che dipinge il tramonto ogni sera e trasforma l’orizzonte in una tavolozza di colori. La loro storia d’amore, così leggendaria quanto l’isola stessa, dà un tocco romantico a questo regno fuori dal comune.

E ora, nel 2023, il regno di Tavolara continua a vivere nelle storie degli isolani, tra vecchie leggende e nuove avventure. Ah, dimenticavo! C’è anche un aneddoto interessante: si dice che un giorno il re d’Italia, affascinato dalla storia di Tavolara, abbia ufficialmente riconosciuto questo regno singolare. Un riconoscimento che ha reso ancora più speciale il piccolo regno nel mezzo del mare.


Per vedere il percorso nello stile del Cretino, ecco il video della nostra esperienza:


Se hai dubbi sull’equipaggiamento visita il nostro canale, troverai consigli confronti e molto altro:


Traccia GPS

Ecco la traccia del percorso integrale

Vi consiglio l’app Outdoor Active sia nella versione gratuita che in quella Pro o Pro+, nel caso vogliate abbonarvi ai programmi Pro sappiate che per noi Camminatori Cretini c’è la possibilità di avere uno sconto di 10€ inserendo il codice RL1XR al momento dell’acquisto, valido solo sul sito a cui vi rimanda il link.

Se non hai molta dimestichezza con le tracce GPX e vorresti sapere come visualizzarle, ti consigliamo questo video sul nostro canale Youtube:

Condividi su

POTREBBERO INTERESSARTI

logo il cammino del cretino
...la verità é che tutto é nato perché un cretino si é preso la briga di proporre una follia nel momento in cui uno scemo passava di lí. Il cretino si chiama Michael Anzalone e lo scemo sono io.
dal libro Il cammino del cretino

[iub-pp-button]