San Vittorino Cascate


Acquista su


amazon


icona streetlibstreetlib

San Vittorino Cascate

San Vittorino Cascate

  • Difficoltà: Turistica
  • Lunghezza: 9 km
  • Tempo stimato: 2 ore e mezza di cammino circa
  • Località: San Vittorino – Roma
  • Guadagno di altitudine: +300 m
  • Perdita di altitudine: -300 m
  • Altitudine minima: 112 m
  • Altitudine massima: 182 m
  • Punti di interesse: Cascata – Antica Mola – Ponte della Mola

san vittorino cascate

Hai voglia di staccare dalla routine ed immergerti nel verde per un giorno?

Ti piace il trekking ma non hai la possibilità di percorrere lunghi cammini?

Vuoi fare dei test e prepararti alla tua prossima traversata? 

ONE DAY OUT

Escursioni giornaliere


11042022 20220411 124808

Camminatori! Avete voglia di un’escursione in giornata vicino Roma? Oggi proponiamo un’escursione a due passi dalla Capitale! Partiremo da San Vittorino per raggiungere la cascata nascosta, l’Antica Mola e l’acquedotto romano Ponte della Mola.

Il percorso ad anello è stato tracciato da Nico Colucci.

Come arrivare a San Vittorino

San Vittorino dista da Roma circa 30 km. il modo più comodo per raggiungere il punto di partenza del percorso è sicuramente in macchina. Un comodo parcheggio vi accoglierà appena all’imbocco del centro storico fornito anche di bar tabacchi dove prendere un caffè. Si può raggiungere la posizione di partenza anche con gli autobus CO.TRA.L. controllare gli orari di partenza sul sito ufficiale.

Il percorso per la cascata di San Vittorino

Le incantevoli cascate di San Vittorino sono poco distanti dal centro della cittadina ma circondate da proprietà private. Purtroppo i proprietari di queste terre non vedono di buon grado gli escursionisti che vogliono raggiungerle quindi hanno bloccato con cancelletti e cartelli i punti di accesso.

Le vie che conducono alle cascate di San Vittorino sono principalmente due. La prima parte è una strada di campagna che parte proprio da parcheggio e ci fa scendere verso il letto del fiume Saviano, mentre la seconda parte più avanti, l’ingresso si trova sulla destra seguendo la strada Via Crucis.

Sulla traccia GPS troverete la seconda opzione, sicuramente più confortevole.

San Vittorino - Cascate

Godetevi la pace e la tranquillità di questo piccolo angolo di paradiso a due passi da Roma e poi sarete pronti per tornare indietro verso la strada principale e proseguire verso il prossimo punto di interesse. 

Una passeggiata di pochi chilometri e abbastanza pianeggiante ci condurrà prima a visitare l’Antica Mola di San Vittorino. Una struttura segnata dal tempo e che sorge proprio sulle sponde del torrente. 

Poco distante da questo edificio arriveremo all’ultimo nonché imponente punto di interesse: il Ponte della Mola.

Trattasi dei resti dell’acquedotto dell’Anio Vetus realizzato ad opera dell’imperatore Adriano che serviva ad accorciare il tratto del vecchio acquedotto che passava nei pressi di Ponte San Pietro e che versava già in condizioni di declino.

Purtroppo nel 1965 la parte centrale rovinò al suolo e solo negli anni ’80 ciò che rimaneva di questa bellissima opera romana (immortalata anche dal pittore romantico Ettore R. Franz) venne ristrutturata..

11042022 20220411 142322

L’opera architettonica presentava 22 archi su doppio ordine per una lunghezza complessiva di ben 155 metri e con un’altezza massima di 25 metri. 

Il percorso di ritorno purtroppo non presenta un anello ma saremo costretti a tornare sui nostri passi lungo Via Crucis e fino al parcheggio principale.


Per vedere il percorso nello stile del Cretino, ecco il video della nostra esperienza:


Se hai dubbi sull’equipaggiamento visita il nostro canale, troverai consigli confronti e molto altro:


Traccia GPS

Ecco la traccia del percorso integrale

Se non hai molta dimestichezza con le tracce GPX e vorresti sapere come visualizzarle, ti consigliamo questo video sul nostro canale Youtube:

Condividi su

POTREBBERO INTERESSARTI

logo il cammino del cretino
I silenzi sono pareti d'acciaio contro cui il suono rimbalza, torna al mittente e di nuovo alla parete, ma affievolito. Il silenzio è cugino della riflessione, la voce dell'istinto.
dal libro Il cammino del cretino