Monte Navegna e Cascata delle Vallocchie


Acquista su


amazon


icona streetlibstreetlib

Monte Navegna e Cascata delle Vallocchie

Monte Navegna e Cascata delle Vallocchie

  • Difficoltà: Escursionistica
  • Lunghezza: 15 km e mezzo
  • Tempo stimato: 5 ore di cammino circa
  • Località: Caste di Tora
  • Guadagno di altitudine: +1155 m
  • Perdita di altitudine: -1161 m
  • Altitudine minima: 550 m
  • Altitudine massima: 1498 m
  • Punti di interesse: Lago del Turano – Monte Navegna – Cascata delle Vallocchie

Monte Navegna

Hai voglia di staccare dalla routine ed immergerti nel verde per un giorno?

Ti piace il trekking ma non hai la possibilità di percorrere lunghi cammini?

Vuoi fare dei test e prepararti alla tua prossima traversata? 

ONE DAY OUT

Escursioni giornaliere


Monte Navegna e Cascata delle Vallocchie

Camminatori! Avete voglia di un’escursione in giornata vicino Roma? Oggi proponiamo un’escursione a due passi dalla Capitale! Potrete avventurarvi sulla vetta del Monte Navegna e tuffarvi nella Cascata delle Vallocchie.

Il percorso ad anello è stato tracciato da Nico Colucci.

Come arrivare a Castel di Tora

Castel di Tora dista da Roma circa 80 km. Il modo più comodo per raggiungere il punto di partenza del percorso è sicuramente in macchina. Un comodo parcheggio vi accoglierà appena all’imbocco del centro storico come punto di rifermento potrete cercare la stazione dei Carabinieri.

Castel di Tora è caratterizzata da vie molto piccole, ricche di archi e case addossate le une con le altre. Tra una scalinata ed un passaggio stretto, perdendosi tra i vicoli i turisti potranno ammirare scorci romantici e suggestivi panorami sulle acque verdi del lago, oltre a numerose grotte e cantine naturali scavate direttamente nella parete della roccia.

Il percorso per la vetta del Monte Navegna

Proponiamo di percorrere l’anello in senso antiorario in modo da affrontare subito il dislivello in salita maggiore per poi godersi una discesa più lenta e graduale. La prima parte del percorso è composta da un sentiero ben tracciato che ci porterà subito a guadagnare i primi metri di altezza.

In questa parte potrete fare rifornimento d’acqua sia alla partenza che poco più in alto dove troverete una fonte con abbeveratoio.

La salita si fa sempre più ripida ma non presenta tratti esposti, il sentiero è chiaro e ben segnalato anche se molti cartelli della Riserva Naturale Monte Navegna andrebbero sostituiti.

Raccomandiamo comunque di  scaricare la traccia GPS a fondo pagina. 

20220512 140418

La vetta è solitamente popolata da capi di bestiame al pascolo che vi daranno il benvenuto e cavalli. La posizione della vetta del Monte Navegna offre una perfetta visuale su ben due laghi laziali. 

Sul versante da cui siamo saliti potremo ammirare l’intera visuale sul lago del Turano e la sua vallata, mentre dall’altra parte vedremo dall’alto il lago del Salto, altro bacino di grandi dimensioni nel Lazio.

La vetta del Monte Navegna a 1498 metri segna il punto più alto della nostra escursione.

Discesa verso la cascata delle Vallocchie

Si riparte per una discesa graduale che si sviluppa su più di 10 km. Incontrerete alberi maestosi e praterie da pascolo, perderete quota fino a valle. Bisognerà percorrere anche un breve tratto di strada asfaltata. 

Sulla via del ritorno seguite le indicazioni per le cascate delle Vallocchie, bisognerà imboccare una breve deviazione che termina in un sentiero ben attrezzato. 

Qui si crea una scenografia spettacolare formata da un salto d’acqua di circa 30 m. e da pareti di rocce spugnose calcaree, che evidenziano il processo carsico.
Per la presenza di numerose grotte ed altri, questo posto è chiamato in dialetto castelvecchiese “U buciu de le Coreara” (il buco o nido dei corvi ).

Cascata delle Vallocchie

Godetevi le acque cristalline delle cascate e ritornate al punto di partenza della vostra escursione.


Per vedere il percorso nello stile del Cretino, ecco il video della nostra esperienza:


Se hai dubbi sull’equipaggiamento visita il nostro canale, troverai consigli confronti e molto altro:


Traccia GPS

Ecco la traccia del percorso integrale

Se non hai molta dimestichezza con le tracce GPX e vorresti sapere come visualizzarle, ti consigliamo questo video sul nostro canale Youtube:

Condividi su

POTREBBERO INTERESSARTI

logo il cammino del cretino
...la verità é che tutto é nato perché un cretino si é preso la briga di proporre una follia nel momento in cui uno scemo passava di lí. Il cretino si chiama Michael Anzalone e lo scemo sono io.
dal libro Il cammino del cretino