Argentiera trekking


Acquista su


amazon


icona streetlibstreetlib

Argentiera trekking

Argentiera trekking

  • Difficoltà: Escursionistica
  • Lunghezza: 6 km e mezzo
  • Tempo stimato: 2 ore di cammino circa
  • Località: Argentiera
  • Guadagno di altitudine: +334 m
  • Perdita di altitudine: -334 m
  • Altitudine minima: 3 m
  • Altitudine massima: 194 m
  • Punti di interesse: Miniera dell’Argentiera – Spiaggia dell’Argentiera

WhatsApp Image 2022 09 01 at 12.57.52

Hai voglia di staccare dalla routine ed immergerti nel verde per un giorno?

Ti piace il trekking ma non hai la possibilità di percorrere lunghi cammini?

Vuoi fare dei test e prepararti alla tua prossima traversata? 

ONE DAY OUT

Escursioni giornaliere


Argentiera

Camminatori! Oggi vi portiamo in un’antica miniera d’argento della Sardegna! Guadagneremo la vista panoramica sulla costa occidentale dell’Isola a due passi da Alghero.

Il percorso ad anello è stato tracciato da Nico Colucci.

Come arrivare all’Argentiera

L’Argentiera dista da Alghero circa 30 km. Il modo più comodo per raggiungere il punto di partenza del percorso è sicuramente in macchina. Un comodo parcheggio vi accoglierà appena arrivati e sarete a due passi dalla spiaggia principale.

Potete raggiungere questa frazione anche attraverso autobus di linea che partono sia da Alghero che da Sassari. La tratta è unica e se partirete da Alghero farete comunque un passaggio attraverso Sassari. Il servizio è potenziato durante la stagione estiva.

Il parco minerario dell’Argentiera

Sicuramente una delle spiagge più famose della riviera del corallo. A due passi da Alghero sorge l’antica miniera dell’Argentiera, un complesso minerario che ha sfruttato le vene argentifere fino a profondità incredibili.

Era fine Ottocento quando il villaggio ha iniziato la sua attività, oggi per gli appassionati dell’archeologia industriale è possibile ammirare un luogo che fa parte del Parco Geominerario, Storico e Ambientale della Sardegna.

Appena arrivati vi sembrerà di essere catapultati indietro nel tempo. Le costruzioni usate dal villaggio minerario sono state conservate, per quanto possibile. Strutture che fondono la pietra con il legno in un perfetto connubio. 

Associazioni locali promuovono il territorio attraverso iniziative dedite a far conoscere la storia della miniera e tenere viva una frazione che rischia di diventare disabitata.

Di estremo interesse è la struttura del Pozzo Potestà. Esaurite le vene più superficiali i minatori costruirono il Pozzo, edificio in grado di calare i minatori in maniera verticale, per raggiungere le vene in profondità. Oggi la miniera non è più in funzione e il villaggio minerario si è trasformato in località turistica. 

20220829 065823

Trekking all’Argentiera

Si riparte dal cuore del complesso minerario e si sale lungo una strada asfaltata. Lasciateci alle spalle il centro abitato di entra nell’area di sbancamento Calabronis. Il primo tratto si sviluppa sui detriti estratti dalla miniera su cui si sta sviluppando una giovane macchia mediterranea. 

Saliamo lungo una strada sterrata fino a raggiungere il punto più alto del percorso, troveremo un vecchio bunker di avvistamento risalente alla seconda guerra mondiale. Godetevi la vista su Capo Caccia, Porto Ferro e Alghero.

20220829 073209

La parte più difficile del percorso rimane sicuramente quella in discesa. Se non avete scarpe con un buon grip vi consiglio di percorrere l’anello in senso antiorario. 

La discesa si sviluppa lungo un sentierino appena visibile fra la macchia mediterranea, in alcuni punti ripido e scivoloso. Siate cauti, non abbiate fretta e godetevi il panorama conquistato. 

20220829 082510

L’ultimo tratto ci riporta su strada e potrete scegliere se rifare il giro attraverso il centro storico o tagliare per la spiaggia principale e godervi un meritato bagno nell’acqua cristallina dell’Argentiera.

Se avete dubbi sul percorso potete scaricare la traccia GPS a fondo pagina.


Per vedere il percorso nello stile del Cretino, ecco il video della nostra esperienza:


Se hai dubbi sull’equipaggiamento visita il nostro canale, troverai consigli confronti e molto altro:


Traccia GPS

Ecco la traccia del percorso integrale

Se non hai molta dimestichezza con le tracce GPX e vorresti sapere come visualizzarle, ti consigliamo questo video sul nostro canale Youtube:

Condividi su

POTREBBERO INTERESSARTI

logo il cammino del cretino
Oggi pare che nessuno abbia più il tempo di fare ciò che lo rende realmente felice, che lo accende ed entusiasma: c’è sempre un impegno, un appuntamento, un mutuo da pagare, una scadenza. Rincorriamo faccende presunte improrogabili come fossero il fine ultimo della nostra vita e ci siamo dimenticati delle piccole cose, quelle che ci appagano veramente. Sentirsi felici ormai è diventato un optional, qualcosa a cui non abbiamo diritto, ci abbiamo rinunciato a priori, come se non fosse poi così importante.
dal libro Il cammino del cretino