Molise Calling


Acquista su


amazon


icona streetlibstreetlib

Molise Calling

Molise Calling

  • Difficoltà: Escursionisti Cretini
  • Lunghezza: 270 km circa
  • Numero di Tappe: 9
  • Tempo stimato: 60 ore di cammino circa
  • Località di inizio: Termoli
  • Località di arrivo: Campobasso
  • Guadagno di altitudine: +8.331 m
  • Perdita di altitudine: -7.660 m
  • Altitudine minima: 0 m
  • Altitudine massima: 1.636 m
Molise Calling

Il cammino Molise Calling si sviluppa in una terra mitica, lontana dal tempo,

un percorso che tratta di leggende, maghi e Molise.

Ma più nessuno ormai crede nell’esistenza di tutto ciò… neanche i maghi.

Il Cammino del Cretino

Durante l’anno Covid 2020 le varie restrizioni hanno costretto i nostri camminatori alla revisione di molti piani, così invece di esplorare terre lontane, il Cammino del Cretino ha deciso di esplorare terre dimenticate.

E quale regione avrebbe potuto incarnare questo desiderio se non quella bistrattata perfino dai testi unici delle elementari? Molise Calling, il richiamo del Molise, è stato percorso da Nico Colucci in solitaria nel 2020.

Sulla via per Trivento
Sulla via per Trivento

Prima della partenza abbiamo scoperto che il web era già pineo di bibliografia mitologica a proposito del Molise, abbiamo apprezzato molto pagine divertenti come Molisn’t,  associazioni come Il Molise non Esiste, o articoli di giornali prestigiosi come il New York Times che lo inseriscono nella classifica dei 52 posti da vedere nel mondo! Lo trovate al numero 37. Potevamo lasciarci sfuggire questa occasione?

Molise Calling: il percorso

Si parte da Termoli, l’affaccio del Molise sull’Adriatico e si sale gradualmente verso l’entroterra. Lungo il percorso incontrerete laghi, torrenti, cascate, cittadine e piccoli paesi in una delle regioni meno densamente popolate d’Italia, solo 70 abitanti per chilometro quadrato.

11082020 20200811 183103
Cascate di Carpinone

Ed è proprio fra queste strade che potrete vedere uno stile di vita che appartiene ad un altro tempo. Tutto è più lento, c’è tempo per riflettere, per gustare, per salutare un passante arrivato da chissà dove e magari offrirgli un cafè. C’è tempo per raccontare storie, per conoscere o per scoprire che alcuni paesi rischiano l’abbandono per spopolamento. Interi palazzi vengono ormai venduti per poche migliaia di di euro.

L’Alto Molise vi regalerà panorami mozzafiato, una natura imponente e tanti saliscendi per le vostre ginocchia. Visiterete Agnone, la città delle campane; Trivento e le sue scale; Pietrabbondante con le sue viste panoramiche ed i resti della città Etrusca; Castelpetroso e la sua imponenza; Carpinone e le sue cascate.

Se volete avere una panoramica sull’intero viaggio date un’occhiata al nostro video:

Molise Calling: dove dormire

Il campeggio libero è vietato sulle spiagge di Termoli ed in buona parte della regione. In compenso però potrete optare per il bivacco con la solita raccomandazione di scegliere posti “discreti” e non lasciare tracce del vostro passaggio.

Il bello di un viaggio come questo è proprio quello di dover improvvisare giorno per giorno, magari riuscite a trovare un buon alloggio a poco prezzo o qualcuno che ha voglia di ospitarvi. Potrebbe anche capitare di non riuscire a trovare un posto incantevole e isolato in cui poter piazzare la tenda e dormire sotto le stelle.

Non siamo nel deserto del Sahara, in qualsiasi direzione vi spostiate troverete sempre qualche centro abitato o delle abitazioni rurali. Non temete, avrete sempre la possibilità di chiedere una bottiglia d’acqua o aiuto nel momento di necessità. 

Per tutta le regione sono presenti Bed and Breackfast e Hotel ma se proprio vi vorrete fermare in posti dispersi nel nulla, vi consiglio sempre di chiedere agli abitanti del posto. I molisani sono gente pratica, se avrete problemi vi troveranno una soluzione.


L’avventura di Nico Colucci tappa per tappa, la trovate nella playlist sul nostro canale Youtube:

Traccia GPS

Ecco la traccia del percorso integrale

Se non hai molta dimestichezza con le tracce GPS e vorresti sapere come visualizzarle, ti consigliamo questo video sul nostro canale Youtube:

Condividi su

POTREBBERO INTERESSARTI

logo il cammino del cretino
Siamo così abituati all’autosufficienza, l'abbiamo così tanto assimilata a un esasperato individualismo, da aver dimenticato la bellezza della condivisione.
dal libro Il cammino del cretino

[iub-pp-button]