Il sud Italia a piedi! Da Leuca a S. Vito lo Capo


Acquista su


amazon


icona streetlibstreetlib

Il sud Italia a piedi! Da Leuca a S. Vito lo Capo

Camminando al Sud

Da Leuca a S. Vito lo Capo

  • Difficoltà: Escursionisti Cretini
  • Lunghezza: 1150 km circa
  • Numero di Tappe: 35/40
  • Tempo stimato: 260 ore di cammino circa
  • Località di inizio: Leuca
  • Località di arrivo: San Vito lo Capo
  • Guadagno di altitudine: +16.950 m
  • Perdita di altitudine: -16.960 m
  • Altitudine minima: 0 m
  • Altitudine massima: 1.542 m
Camminando al Sud.Da Leuca a San Vito lo Capo

 

Il secondo viaggio Cretino, percorso da Nico Colucci al fianco di Michael Anzalone. A tre anni di distanza dalla prima avventura (da Ravenna a Leuca) si riparte da Leuca con meta finale San Vito lo Capo. Lo stile è quello del Cammino del Cretino, nessuna traccia, nessun cammino già percorso, solo voglia di avventura attraversando scorci di natura e umanità del sud Italia.

Confine fra Puglia e Basilicata
Da Leuca a San Vito lo Capo a Piedi
Confine Puglia – Basilicata

Da un capo all’altro della penisola. Da “rotolando verso Sud” a “Camminando al Sud” il passo è breve.

Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia, riscoprendo l’Italia del sud nella condizione di chi attraversa luoghi in cui nessuno si aspetta di veder arrivare qualcuno. Nemmeno coloro che ci arrivano! Più che un “cammino” vero e proprio si dovrebbe definire un viaggio, perché non c’è modo migliore di visitare e vivere una regione che attraversandola a cinque chilometri all’ora.

Partiti senza tappe definite o programmi dettagliati, vivendo alla giornata e rendendo questa esperienza unica. Un abbraccio al desiderio di avventura nascosto in ognuno di noi.

Cucciolo salvato per strada durante il viaggio
Michael e il cucciolo salvato durante il viaggio

Non solo luoghi e panorami ma abbracci, strette di mano, bicchieri di vino ed una cascata di sorrisi, regalati e ricevuti. Perché viaggiare a piedi è faticoso, molto ma anche estremamente divertente.

Perché viaggiare è uno scambio e bisogna essere disposti a lasciar andare per ricevere.


Traccia GPS

La traccia GPS è stata creata a posteriori, ci sono stati alcuni fuori percorso impossibili da segnare quindi forniamo una traccia fedele al 95%. Chiunque sia abbastanza cretino da voler doppiare l’impresa, può seguirla per avere un’idea generale del percorso.

Ogni viaggio è una storia a sé,

appartiene a chi lo compie,

quindi a voi la scelta di come meglio perdervi.

Nico Colucci

Se non hai molta dimestichezza con le tracce GPS e vorresti sapere come visualizzarle, ti consigliamo questo video sul nostro canale Youtube:

Condividi su

POTREBBERO INTERESSARTI

logo il cammino del cretino
Non aver paura di sbagliare strada. Questo ti servirà per riconoscere quella giusta!
dal libro Il cammino del cretino