Le ciaspole


Acquista su


amazon


icona streetlibstreetlib

Le ciaspole

Miei prodi camminatori oggi parleremo delle ciaspole!

Come sceglierle, quando usarle, come sono composte e naturalmente vi proporremo ciaspole per ogni evenienza e portafogli.


Free Blog

for free travelers


I nostri partner preferiti, precisamente uno dei migliori negozi di Outdoor di Roma, Campo Base Outdoor Equipment ci ha aiutati a fare chiarezza sulle racchette da neve.

Nel video troverete tutto ciò che abbiamo scoperto, condito con un pizzico di ironia:

Quando utilizzare le ciaspole

Le ciaspole vanno utilizzate SOLO
sulla neve

Può sembrare banale, ma abbiamo visto gente usarle sulla roccia, sull’erba o su neve quasi inesistente.

Possono essere usate su neve fresca, umida, dura o ghiacciata anche se in caso di ghiaccio vero e proprio la ciaspola può diventare controproducente, piuttosto levatevela e infilate i ramponi.

Codice sconto

Il negozio Campo Base Outdoor Equipment offre un codice sconto online del 5% riservato alla community del Cammino del Cretino cumulativo agli sconti già presenti sul sito!

Non vi resta che affrettarvi e aggiudicarvi i capi invernali dei vostri sogni:

Codice sconto: ilcamminodelcretino5

Le misure delle ciaspole

A prescindere dal modello e dalla casa produttrice le misure delle ciaspole si differenziano a seconda del peso che devono sopportare.
L’ampiezza della ciaspola è quindi direttamente proporzionale al vostro peso.

Prendete in considerazione anche il peso dello zaino o se state uscendo subito dopo il pranzo di Natale.

Più la ciaspola sarà grande più sarà scomoda, considerate che è comunque un padellone attaccato ai piedi, quindi cerchiamo una misura giusta altrimenti ci complicheremmo la vita da soli.

Cosa serve per una ciaspolata

1 Scarpa invernale rigida e con tomaia in pelle

Ci abbiamo dedicato un intero video, e un articolo dedicato sul nostro blog (tutte le scarpe consigliate in questo video sono ottime per una ciaspolata, escluse le ZG Lite)

2 Bastoncini da trekking con rotella per la neve. Servono per darci maggiore stabilità grazie a due appoggi aggiuntivi.

3 Delle ghette o un pantalone con ghette incorporate, soprattutto se state per affrontare neve poco compatta, per evitare che vi entri nelle scarpe.

4 Abbigliamento invernale adeguato.

Se avete dubbi o volete approfondire l’argomento abbigliamento invernale:

Come è fatta una ciaspola

Possiamo distinguere tre sezioni della ciaspola la cui composizione ci aiuterà a capire la qualità del modello.

1 Il telaio è la parte più ampia, quella che gli dà la forma.  Può essere costituito di vari materiali, in genere abbiamo materiali compositi fra plastiche dure, fibre di vetro e fibre di carbonio, può essere più o meno rigido e strutturato nella parte sottostante.

2 La zona del Grip è la parte sottostante il telaio, troviamo in tutti i modelli un artiglio multi-dente proprio sotto la punta della scarpa che ci dà trazione in salita e a seconda del modello un certo numero di punte, lame laterali e lame verticali il tutto degno di una giostra medioevale.

Come potete immaginare sono le parti più soggette ad usura, quindi in ciaspole di qualità sono pezzi facilmente sostituibili.

3 L’alloggio della scarpa, in pratica l’attacco della racchetta, ultimo ma non meno importante.

L’attacco può avere diversi tipi di regolazione, serve ad assicurarci alla ciaspola ma soprattutto ci dà la possibilità di fare le uniche due variazioni possibili: l’alzatacco e la basculazione.

L’alzataccco serve a favorire la progressione in salita o a fare colpo su qualche escursionista molto alto mentre la possibilità di basculazione è qualcosa di più personale, se la attiverete potrete sciabattare allegramente sulla neve come se foste nel corridoio di casa vostra.

Ciaspole consigliate

Per chi fa due ciaspolate all’anno e su sentieri battuti o per principianti genovesi che vogliono spendere il meno possibile senza rinunciare alla qualità proponiamo:

La Elevation 305/325 di TSL

Ciaspole racchette da neve

Forma a clessidra del telaio, grip con 6 ramponcini intercambiabili in acciaio, attacco frontale con cinghia e pad di comfort in doppio materiale alla caviglia.


La Initial 305/325 di TSL

Initial

Stesse caratteristiche della ciaspola precedente con l’aggiunta del sistema di regolazione BOA sulla parte anteriore, molto più immediato e rapido e che giustifica un leggero aumento di costo.


Passiamo ad una ciaspola più costosa ma che garantisce stabilità e una presa efficace su tutti i tipi di neve:

La Highlander Access di TSL

Highlander Access

Highlander Access di TSL offre presa, stabilità e divertimento su tutti i tipi di terreno.

– Pratico serraggio frontale con cinghia, forma a clessidra, pad di comfort in doppio tessuto.
– Equipaggiata con Rocker: inserto che permette di iniziare il passo con una tenuta ancora più performante.
– Presente un ALZATACCO Easy Ascent, che si inserisce con una semplice spinta del bastoncino.
– Dotata di rampone frontale, due ramponi in acciaio inox, e tecnologia Lateral Adjust. Avvolge il tuo piede e ti concede stabilità.


Per coloro che invece proprio usano le ciaspole pure per andare a chiedere il sale al vicino di casa o che non vogliono rinunciare al top di gamma proponiamo:

La Symbioz Hyperflex Elite di TSL

Symbioz

La Symbioz ELITE dispone delle migliori tecnologie TSL: iper-flessione, inserti in carbonio per una perfetta elasticità e reattività, un grip eccezionale e un attacco flessibile grazie al sistema “Global Memory Binding””. Un prodotto destinato agli appassionati delle racchette da neve.

– Grazie alla loro iper-flessibilità, la loro leggerezza e gli attacchi ergonomici, le Symbioz si adattano ad ogni terreno
– I rinforzi in carbonio possiedono una perfetta flessibilità. Accumulano l’energia durante la flessione e la restituiscono alla fine del passo aumentando la potenza della camminata e riducendo gli sforzi
– Il fissaggio telescopico permette di avere un’ottima flessibilità a livello del piede
– Di rapida calzata e confortevoli grazie alle loro pre-regolazioni memorizzabili, gli attacchi telescopici delle Symbioz accentuano il rotolamento del piede lungo il telaio. L’alzatacco Easy Ascent, compreso nell’attacco, si aggancia con una semplice spinta del bastoncino. In questo modo non avrete, in salita, la sensazione di punzonatura sul piede, dato che il peso è ripartito su tutto il tallone.


Buona ciaspolata miei prodi camminatori speriamo, come sempre, di esservi stati utili.

Nico Colucci per

Il cammino del Cretino

Campo Base Outdoor Equipment

Condividi su
Quante volte, nell'ossessione disperata di cristallizzare un momento in una finta eternità, perdiamo l'occasione di viverlo.
dal libro Il cammino del cretino