Prima volta verso Santiago? Cosa portare in lunghi cammini


Acquista su


amazon


icona streetlibstreetlib

Prima volta verso Santiago? Cosa portare in lunghi cammini

Miei prodi camminatori!

Prima volta verso Santiago? Cosa portare in lunghi cammini?

Oggi risponderemo a questa semplice domanda ma che racchiude un mondo!


Free Blog

for free travelers


Per rispondere a questi dubbi ci siamo recati da degli specialisti, precisamente uno dei migliori negozi di Outdoor di Roma, Campo Base Outdoor Equipment e li abbiamo massacrati di domande.

Nel video troverete tutto ciò che abbiamo scoperto, condito con un pizzico di ironia:

Prima di addentrarci nell’argomento ci teniamo a ricordare alcune regole fondamentali che ridurranno drasticamente il rischio di infortuni e la formazione delle odiosissime vesciche:

1 Il peso dello zaino non deve superare il peso corrispondente il 10% del vostro peso corporeo.

2 In percorsi estivi prendere scarpe molto traspiranti e di qualità

3 Usate solo ed esclusivamente calzini da trekking

Ultima premessa doverosa è specificare le caratteristiche di quelli che vengono definiti cammini sociali per non creare equivoci:

sono composti da più tappe consecutive, non sono “alte vie”, quindi non vi ritroverete mai di fronte a una ferrata o a 3000 metri di altezza, sono forniti di strutture dove passare la notte e ad ogni tappa è possibile fare rifornimento di acqua e cibo perlomeno alla partenza e all’arrivo.

Queste caratteristiche li rendono accessibili alla stragrande maggioranza dei viaggiatori ma ciò non significa che siano poco faticosi, anzi sono delle esperienze fisicamente molto intense.

Vengono definiti cammini “sociali” perché è facilissimo socializzare durante viaggi del genere. La grande affluenza, unita alla disperazione che vi assalirà negli ultimi km della giornata, vi porteranno a vedere nel prossimo il motivo per cui continuare a vivere anche se sarete stanchi e sudati come delle anguille.

lunghi cammini

Codice sconto

Il negozio Campo Base Outdoor Equipment offre un codice sconto online del 5% riservato alla community del Cammino del Cretino cumulativo agli sconti già presenti sul sito!

Codice sconto: ilcamminodelcretino5

Le scarpe da trekking per lunghi cammini

Le scarpe sono un capitolo immenso ma se dovrete fare percorsi a bassa quota d’estate e su fondo strada vari, avrete bisogno di qualcosa di resistente ma leggero. Fondamentali sono una tomaia traspirante e una suola resistente in grado di sopportare sovraccarichi e fonda strada vari.

Vi proponiamo due modelli che secondo noi sono perfetti:

Rush (Black/Orange) – SCARPA

16635 703x800 1
TOMAIA

Mesh, con gabbia esterna in film termosaldato di sostegno, disegno SCARPA. La tomaia include un puntale di protezione agli urti interno.
DST TPU FRAME Dynamic Stabilizer Torsion System Sistema ergonomico integrato, in TPU a spessori differenziati, che garantisce stabilità e anti-torsione.
CAGE INTERNA Gabbia di contenimento in microfibra integrata alla struttura della tomaia.

ALLACCIATURA

Composto da un sistema di cordini che redistribuisce uniformemente la pressione e permette di regolare agilmente la chiusura della tomaia, senza comprimere.

FODERA

Mesh elastico in un unico pezzo, avvolge il piede senza costringerlo. Offrendo così un fitting perfetto e una maggiore flessibilità.

SUOLA

FREE-DOME Studiata e realizzata con tecnologia IKS (Interactive Kinetic System) caratterizzata da 7 aree (cupole) ammortizzanti: 6 nell’avampiede e 1 nel tacco. Le 7 cupole permettono un ottimale cushioning durante la corsa, ma anche durante la camminata dinamica, mentre l’intersuola in EVA a due densità assorbe gli impatti.


Ultra Raptor non in Gore-Tex – LA SPORTIVA

51sgLwIUBpL. AC

Scarpe da Mountain Running La Sportiva Ultra Raptor Calzatura sviluppata per percorsi off-road a lunga distanza (endurance), competizioni ultra-marathon e sessioni di allenamento prolungate.

La tomaia è in tessuto air-mesh molto traspirante ed è assemblata su una piattaforma in EVA morbida a spessore differenziato (maggiore in punta, inferiore sul tallone) per un ottimo assorbimento dell’impatto in qualsiasi situazione e riduzione del ramp-angle.

Il sistema di allacciatura è integrato alla tomaia a mezzo di fettucce cucite sul tessuto elastico interno e con rinforzi in alta frequenza sul mesh esterno: questo permette di ripartire la tensione dell’allacciatura su tutta la tomaia ed avvolgere meglio il piede per un perfetto comfort di calzata. Ultra Raptor unisce i vantaggi in termini di performance di una costruzione contenitiva a quelli di comfort derivati da una forma comoda e con pianta larga. Il risultato è un prodotto indossabile per molte ore consecutive ed adatto per utilizzo endurance su qualsiasi tipo di terreno off-road.

Calzini

Saranno sufficienti 3 paia di calzini sintetici da trekking. Esistono calzini studiati apposta per attività come il trekking o lunghi cammini, hanno rinforzi antivescica sulle zone più soggette a sfregamento, c’è un calzino destro e uno sinistro.

Proponiamo quelli sintetici perché si asciugano prima, tre paia sono più che sufficienti, all’arrivo vi basterà lavare quello che avete utilizzato.

Vi consigliamo i Thorlo Ultralight Hiking.

Ultra Light Hiking – THORLOS

800 1

Zaino da trekking

Questo è un altro argomento su cui si potrebbe approfondire ma noi vi diciamo la nostra senza troppi giri di parole: prendete uno zaino di 40 litri circa.

Vi sconsigliamo di prendere uno zaino più grande perché più spazio avrete a disposizione e più potrete cadere nella tentazione di metterci più roba dentro in vista di lunghi cammini ma soprattutto, vale la stessa logica della valigia all’aeroporto: più è pesante lo zaino/valigia più peso vi mangiate per raggiungere il peso limite.

Scegliete lo zaino che preferite l’importante è che sia confortevole e leggero, noi vi proponiamo:

Talon 36l – OSPREY

15033 703x800 1

Sacco letto


Dormendo in strutture ricettive non avrete bisogno di portare con voi uno sleeping sistem, ma vi basterà avere un sacco letto o un sacco a pelo estivo.

Trovate in commercio sacchi letto in cotone, sono praticamente delle lenzuola a sacco che hanno il grande vantaggio di costare poco oppure per chi non vuole rinunciare al meglio esistono anche dei sacchi letto di seta, molto più leggeri, si asciugano prima e hanno una migliore termicità. Vi proponiamo:

Saccoletto in seta e cotone (Mummia) – SEATOSUMMIT

13202 703x800 1

Abbigliamento

Ci spiace dirlo ma lasciate perdere il cotone, cioè se proprio volete risparmiare potete partire anche con la maglietta del pigiama ma sarebbe meglio optare per tessuti sintetici e tecnici. Si asciugano prima e pesano meno. Vi consigliamo alcuni capi di qualità adatti a lunghi cammini, come quantità noi consigliamo di portare 3/4 magliette, 2 pantaloncini, 1 pantalone lungo e 1 felpa:

Zero Rules – COLUMBIA

16550 703x800 1

L.I.M. Fuse Short – HAGLOFS

16540 703x800 1

Travel Geo Pant – MONTURA

16422 703x800 1

Coefficient Fleece Hoodie – BALCK DIAMOND

16263 703x800 1

Giacca anti pioggia

Consiglio sempre di portare una giacca a vento durante lunghi cammini come Santiago, sia per la pioggia che per il vento anche se in percorsi estivi in zone aride e secche probabilmente la userete una volta in un mese. Prendete un guscio impermeabile in Gore-tex o similare, proponiamo:

Spira Jacket – HAGLOFS

16572 703x800 1
Caratteristiche
  • Tessuto PROOF™ leggero a 2,5 strati (10/10) traspirante e impermeabile.
  • Tessuto esterno 100% PES riciclato con superficie trattata con DWR senza fluorocarburi
  • Trattato con DWR, cerniera frontale con patta interna per impedire l’ingresso dell’umidità
  • Due tasche per le mani con cerniera
  • Cappuccio elastico
  • Orlo elastico in vita
  • Polsini elastici

Scarpa da riposo

È utile avere con noi una scarpa da riposo durante lunghi cammini, sappiate che nel susseguirsi delle giornate di cammino le vostre scarpe da trekking non le sopporterete più. La soluzione a basso costo è quella di scegliere un paio di infradito leggere ma la soluzione migliore, soprattutto per lunghi viaggi, è quella di portare con noi un paio di sandali da trekking.

Terra Fi 5 Universal – TEVA

10736 703x800 1

Uno dei modelli da trekking più famosi di Teva si arricchisce di nuove caratteristiche che alleggeriscono il piede e consentono di concentrarsi solo sul sentiero da battere.

  • La tomaia in poliestere sostiene il piede, è resistente all’abrasione e si asciuga rapidamente dopo il contatto con l’acqua.
  • L’imbottitura della tomaia a bande in EVA garantisce il massimo comfort lungo i sentieri
  • Comoda chiusura con velcri per facilitare e regolare al meglio la calzata.
  • L’intersuola in PU ammortizza e sostiene il passo chilometro per chilometro, anche con zaini pesanti.
  • La suola in gomma Durabrasion e Sticky Spider aderisce al terreno sia in ambienti umidi che asciutti.

Acqua

Scegliete il contenitore che più vi sta simpatico, a noi personalmente piacciono molto le borracce morbide, ci ho dedicato un intero video sul confronto.

Vi proponiamo:

DuoLock Bottle 1L – PLATYPUS

4971 1

Asciugamani

Lasciate perdere i comodi asciugamani spugnosi che avete a casa, dovete accontentarvi del sintetico, vene basta uno grande e uno piccolo.

Vi proponiamo la gamma:

Pack Towel ultralite – SEATOSUMMIT

15590 703x800 1

Utility

Ci sono una serie di piccoli oggetti che sono fondamentali sia per la vostra sicurezza che per stare bene. Intendiamoci, un cammino potete farlo anche partendo con un bicchiere, una busta al posto dello zaino e senza scarpe ma se volete godervi l’esperienza e non apparire come Tom Hanks in Cast Away dovrete portare con voi queste cose:

  • powerbank (per essere sicuri di poter sempre accedere al GPS e alle mappe)

  • crema solare

  • un cappello

  • lampadina frontale

  • coltellino

  • spork (cucchiaio – forchetta)

  • beauty case (ricordate il tagliaunghie e le forbicine per i lunghi viaggi, ma soprattutto di contenere il peso)

  • sapone per lavare i vostri indumenti e voi stessi

  • kit di pronto soccorso (li trovate già pronti aggiungete antidolorifici e antipiretici)

  • un accendino

  • ago e filo (per bucare le vesciche)

  • nastro americano (arrotolato ad una penna)

  • un buon libro (“Il cammino del cretino” sarebbe perfetto)

Il capitano dei Cretini e tutto lo staff di Campo Base vi augura buon viaggio!

.Nico Colucci per

Il cammino del Cretino

Campo Base Outdoor Equipment

Condividi su
...la verità é che tutto é nato perché un cretino si é preso la briga di proporre una follia nel momento in cui uno scemo passava di lí. Il cretino si chiama Michael Anzalone e lo scemo sono io.
dal libro Il cammino del cretino