Segreti di Impermeabilità e Traspirabilità: come valutare al meglio


Acquista su


amazon


icona streetlibstreetlib

Segreti di Impermeabilità e Traspirabilità: come valutare al meglio

Miei prodi camminatori!

Oggi parleremo di impermeabilità e traspirabilità due fattori importanti non solo per il nostro confort ma soprattutto per la nostra sicurezza.

Conoscere i parametri e il funzionamento di queste caratteristiche può aiutarci nella scelta della scarpa giusta o del capo di abbigliamento, che si finalizzato alla montagna come alla vita in città.


Free Blog

for free travelers


Per potervi fare degli esempi pratici e per avere dei consigli mirati, ci siamo recati da degli specialisti, precisamente uno dei migliori negozi di Outdoor di Roma, Campo Base Outdoor Equipment e li abbiamo massacrati di domande.

Nel video troverete tutto ciò che dovete sapere o acquistare, condito con un pizzico di ironia:

Perché essere impermeabili e traspiranti?

Non solo una questione di confort ma soprattutto di sicurezza, non mi stancherò mai di ripeterlo, in montagna con temperature basse dovete rimanere asciutti, quindi dovete essere protetti sia dagli agenti atmosferici che da voi stessi, cerco di spiegarmi meglio:

se il problema fosse solo quello di rimanere asciutti respingendo gli agenti esterni come pioggia o neve ci basterebbe coprirci con una busta di plastica, in modo che l’acqua e la neve non avrebbero modo di bagnarci.

Il problema però sarebbe che dentro questa busta di plastica noi ci faremmo i funghi perché si formerebbe condensa e il vapore acqueo (il nostro sudore) rimarrebbe intrappolato all’interno.

Se indossassimo indumenti bagnati con una temperatura esterna bassa, il nostro corpo tenterebbe di riscaldare l’acqua che bagna l’indumento comportando un’inutile dispersione di calore nel tentativo di mantenere costante la temperatura corporea.

Farebbe molta più fatica perché ricordiamo che l’acqua trasferisce calore 24 volte più velocemente dell’aria.

Se arrivassimo al punto in cui il corpo non riuscisse a competere con i fattori esterni nel mantenere quell’acqua ad una temperatura accettabile entreremmo nello stato di ipotermia.

Come detto all’inizio ne va della nostra sicurezza.


Codice sconto

Il negozio Campo Base Outdoor Equipment offre un codice sconto online del 5% riservato alla community del Cammino del Cretino cumulativo agli sconti già presenti sul sito!

Non vi resta che affrettarvi e concretizzare le idee regalo per trekking montagna e arrampicata:

Codice sconto: ilcamminodelcretino5


impermeabilità traspirabilità

Impermeabilità: la colonna d’acqua

Per misurare l’impermeabilità si usa il test della Colonna d’acqua che ci da un valore espresso solitamente in mm, indica la pressione che può gravare su un materiale prima che questo lasci penetrare l’acqua.

Non è un parametro assoluto ma solitamente sopra i 1300 mm si inizia a parlare di impermeabilità, mentre al di sotto di questa cifra parliamo di idrorepellenza.

Negli idrorepellenti rientrano i capi di abbigliamento softshell, non sono impermeabili ma hanno diversi vantaggi fra cui quello di essere più traspiranti degli hardshell (per intenderci quelli impermeabili).

Ovviamente più alto sarà il valore in mm della colonna d’acqua e maggiore sarà la capacità del nostro equipaggiamento di resistere alle intemperie, solitamente superati i 20.000 / 30.000 mm a colonna d’acqua si parla di impermeabilità adatte a condizioni estreme.

Traspirabilità: MVTR e RET

Ma come misuro la traspirabilità?

Il MVTR (Moisture vapor transmission rate) è il valore che ci dà un’idea della traspirabilità, più alto è il valore, più il vapore acqueo può passare all’esterno attraverso il tessuto. Un indumento è considerato molto traspirante se ha un valore minimo di 10.000 g/m²/24h. Al di sotto dei 3.000 g/m²/24, invece, la dispersione di vapore è minima o nulla.

La membrna più famosa di tutte, il GoreTex, invece indica questo valore attraverso il RET acronimo di Resistance Evaporation Texile, è indicato con numeri da 20 a 0. In questo caso è necessario prestare attenzione al valore più basso possibile, ad esempio da 0 a 6 i tessuti sono classificati come particolarmente traspiranti.

Ricordiamo inoltre che è inutile avere l’ultimo strato traspirante se quelli sotto non lo sono a loro volta, se avete dubbi su come stratificare in maniera intelligente recuperate il video “Come non morire di freddo”:

Ma come è possibile che queste membrane facciano passare il vapore acqueo ma non la pioggia e la neve?

La membrana GORE‑TEX ad esempio contiene oltre 1,4 miliardi di pori per centimetro quadrato. Ciascuno di questi pori microscopici è 20.000 volte più piccolo di una goccia d’acqua e 700 volte più grande di una molecola di vapore acqueo. Il gioco è fatto.

Tecnologie impermeabili e traspiranti a confronto

Non esiste solo il Gore Tex, parliamo di tecnologie in continua evoluzione e che si suddividono in sottocategorie, ho provato a creare una tabella con tutte le tecnologie esistenti ma ho concluso che sarebbe inutile per un semplice motivo:

non si può considerare la membrana in se, perché questa viene inserita in un sistema di strati, cuciture, tomaia, punti di pressione, per cui considerare in maniera assoluta solo la membrana capite bene che sarebbe indicativo ma non un valore assoluto.

Dovremo valutare il capo di abbigliamento o scarpa che sia, per quelle che sono le caratteristiche indicate e sui test che sono stati effettuati.

Cosa guardare per valutare l’Impermeabilità e la traspirabilità?

– impermeabilità a colonna d’acqua dichiarata

MVTR o RET dichiarati per la traspirabilità

– considerare l’utilizzo che vogliamo farne e il carico che dovranno sopportare (la pressione meccanica fa diminuire l’impermeabilità delle membrane)

– controllare i punti deboli del capo come le cuciture e le cerniere

– riporre in maniera adeguata i capi dopo averli puliti, una membrana sporca avrebbe i pori otturati ovviamente

– ricordare che le membrane perdono le loro caratteristiche con il passare degli anni e l’utilizzo, si può rallentare questo processo usando sostanze reimpregnanti come: 

TX Direct Spray-On di Nikwax

Nikwax TX Direct ® Spray-On è un prodotto sicuro da usare su oggetti impermeabili traspiranti con fodere assorbenti, o quelli che non possono essere lavati in lavatrice. È a base d’acqua, non infiammabile, non contiene composti organici volatili (COV) ed è privo di fluorocarburi. Nikwax TX Direct® Spray-On può essere applicato sulla parte esterna del tessuto d’abbigliamento impermeabile, fornendo idrorepellenza durevole (DWR) senza compromettere le proprietà interne. È stato specificamente progettato e ottimizzato per abbigliamento traspirante impermeabile, fornendo DWR pur mantenendo la traspirabilità.

Idrorepellenza: articoli consigliati

Gli articoli classificati come idrorepellenti sono l’ideale per situazioni di pioggia leggera, contesti urbani o situazioni calde e umide. L’idrorepellenza ci consente di sopportare vento e pioggia leggera mantenendo un’alta capacità di traspirazione e un ottimo confort di vestibilità.

Vi consigliamo questo completo softshell di Millet:

TRILOGY V ICON INFINIUM JKT – Millet

615XEboCP L. AC SL1500 edited

Una soluzione versatile per la maggior parte delle condizioni di montagna, questa giacca da alpinismo 100% antivento e impermeabile è molto leggera senza sacrificare la protezione o il comfort. La giacca TRILOGY V ICON INFIN JKT privilegia una costruzione ibrida che facilita i movimenti tecnici e aumenta la traspirabilità. Unisce l’affidabilità della membrana WINDSTOPPER® LIGHT ACTIVE 3L alla libertà d’azione delle zone extra-stretch in PERTEX EQUILIBRIUM sotto le braccia e il fondo della giacca, estremamente traspiranti. Per quanto riguarda l’intensità verticale, questa giacca da alpinismo è molto resistente all’abrasione, perfettamente funzionale per le arrampicate e le passeggiate nel settore dell’avvicinamento.

Pierra Ment Pant di Millet

pierr ament

Idrorepellente, resistente, traspirante e leggero, il tessuto X.C.S. 200™ dei pantaloni da sci alpinismo PIERRA MENT’ PT M è ideale per attività intense in ambienti montani. Le proprietà antivento di questi pantaloni elasticizzati proteggono dalle raffiche gelide in quota, mentre la costruzione Dual Tech™ offre zone di isolamento termico mirate che ottimizzano il calore e il comfort. Per affrontare i pendii senza che l’attrezzatura sia d’intralcio, questi pantaloni stretch da trekking sono dotati di una confortevole cintura integrata in vita e di un fondo gamba elasticizzato e rinforzato per un accesso facilitato alle fibbie degli scarponi.

CARATTERISTICHE
  • Modello atletico
  • Costruzione elasticizzata Dual Tech™ con zone specifiche di apporto del calore per isolamento e comfort
  • Vita semi-elasticizzata
  • Cintura regolabile con coulisse
  • 1 tasca laterale con zip
  • Fondo gamba elasticizzato
  • Fondo gamba con zip elasticizzate e soffietto per libertà di movimento
  • Accesso diretto alle leve di chiusura dello scarpone per stringere o allentare rapidamente in salita/discesa
  • Rinforzi sulla parte interna del fondo gamba
  • Elementi retro-catarifrangente per una migliore visibilità

Impermeabilità: articoli consigliati

Se sul nostro cammino ci aspetta pioggia intensa o neve avremo bisogno di un buon livello di impermeabilità associato ad un ottimo grado di traspirazione. Gli hardshell sono i più adatti in situazioni estreme, garantiranno la nostra incolumità contro le intemperie e ci permetteranno di affrontare anche gli ambienti più ostili.

Tribute Jkt di Montura

24466 1

Giacca impermeabile uomo con cappuccio.

-Tessuto nylon GORE-TEX 3 strati con membrana 28K/<3,5 RET.

-Centro davanti con zip doppio cursore, tasche mani con zip.

-Apertura sottoascella con zip per areazione e accesso ai capi indossati sotto.

-Tasca con zip e funzione stow pocket.

-Cappuccio compatibile con casco.

-Polsi regolabili tramite velcro.

-Fondo con regolazione.

-Capo ideale per tutte le attività outdoor dinamiche, alpinismo e arrampicata.

Tribute Cover Pants di Montura

24218

Copri-pantalone impermeabile lungo unisex
• Tessuto nylon new GORE-TEX Active 3 strati con membrana 28K/<3,5 RET
• Fondo in tessuto poliestere 3 strati stretch DWR accoppiato con un maglino in nylon 20K-15K
• Apertura fianchi con zip divisibile
• Vita chiusa con elastico e regolazione tramite cordino
• Tasca fianco con zip
• Fondo con regolazione
• Predisposizione per aggancio sotto scarpa
• Capo ideale per tutte le attività outdoor dinamiche e alpinismo

Peso: 0.33 kg

Nico Colucci per

Il cammino del Cretino

Campo Base Outdoor Equipment

Condividi su
Ascolta il tuo corpo, ne hai solo uno a disposizione, se lo maltratti o ne ignori segnali ed esigenze non raggiungerai la meta. Il ritmo di un camminatore può deciderlo solo il camminatore stesso. Non è una gara, se hai fretta di arrivare da qualche parte, lascia perdere e prendi un treno.
dal libro Il cammino del cretino

[iub-pp-button]